martedì, 23 aprile 2019

Comeinvestireoggi.com

Crescita finanziaria, economica e culturale

Ego International evidenzia i risultati sull’export della moda uomo nel mondo

Scritto da Redazione - lunedì, 11 Febbraio 2019 - Letto 101


Il 2018 si è chiuso moderatamente in crescita per quanto riguarda l’export della moda maschile Italiana.
Questa la raccolta dati sull’export effettuata da Ego International per quanto riguarda la moda maschile al Pitti Uomo per l’anno appena passato.

Entrando nello specifico, i dati riportati da Ego International, evidenziano un aumento sugli acquisti oltreconfine del +5,5% nella prima parte dell’anno 2018.
Mentre nella seconda metà dell’anno si è verificato un rallentamento avvenuto durante il periodo estivo, il quale è proseguito per tutto l’autunno.
Nonostante la decelerazione nell’ultimo periodo, Ego International ricorda che l’export relativo al settore della moda maschile, dal 2010 sta trinando tutto il settore.
A tal proposito Ego International stima una crescita dell’export al 3,9% su base annua e per un valore monetario di 6.3 miliardi di euro.
Mentre l’incidenza del fatturato totale dell’export rimarrebbe al 67,1%.

Ego International evidenzia l’aumento dell’export della moda, sugli acquisti oltreconfine

Sulla base dei dati raccolti dall’istat e da Ego International al Pitti Uomo, si evidenzia che l’export prosegue nel suo trend positivo e la maggior parte dei mercati di destinazione continuano ad avere una tendenza positiva e una crescita a ritmi vivaci.

 

Entrando nello specifico, con riferimento al vecchio continente, i paesi che mantengono una percentuale di crescita positiva sono rispettivamente:

  • Svizzera con un eccellente +20,5%
  • Regno Unito con un’incidenza pari al +8,1%
  • Germania con una quota che si attesta al +3,5%
  • Francia al +2.2%

 

L’esportazione Italiana nei mercati extra europei è altrettanto favorevole e vede la seguente classifica:

  • Cina con uno strepitoso +27,7%
  • Corea del Sud con il +18,2%
  • Russia che si rivela piuttosto positiva con un bel +6,4%
  • Canada che con l’ingresso tra i 20 paesi top, si afferma con il +5,8%
  • Hong Kong al +3,6%
  • Stati Uniti al +2,8%
  • Giappone in crescita al +1,2%

Ego international segnala che gli unici mercati in calo per l’export Italiano sono: la Spagna, l’Austria e il Belgio.
Mentre nel complesso la situazione dell’export è complessivamente propizia pur con alcuni mercati che si sono rivelati in calo portando ad una caduta dell’export negli ultimi mesi.
Tutto sommato le attese per l’anno 2019 secondo Ego International dovrebbero mantenersi stabili.

Maggiori dettagli e approfondimenti in relazione all’export relativo alla moda uomo, posso essere visionati a questo link: http://redazione.finanza.com/2019/02/07/ego-international-export-moda/

Inserisci un commento