domenica, 15 dicembre 2019

Comeinvestireoggi.com

Crescita finanziaria, economica e culturale

Archivio per ‘In primo piano’

Investire su ORO e ARGENTO

Scritto da Redazione il 19 Novembre 2019

Fino a 5 mesi fa Hong Kong era uno dei posti più ricchi e sicuri del mondo. Oggi è uno scenario di guerra invivibile.
Scuole chiuse, metropolitane ed aeroporti in difficoltà, guerra per le strade. Questa è la normalità di Hong Kong oggi… e siamo solo all’inizio.

Tutto è cominciato con la proposta di legge sull’estradizione fatta a giugno di quest’anno e che, se approvata dal Parlamento di Hong Kong, consentirebbe alla Cina di processare gli accusati di crimini sul suo territorio, andandoli a prendere fino ad Hong Kong.

I gruppi e i movimenti in difesa dei diritti umani vedono in questa legge un passo verso l’ingerenza cinese nel sistema di Hong Kong, nonché strumento che la Cina potrebbe usare contro i suoi oppositori; nulla impedirebbe al regime di inventare scuse allo scopo di estradare qualcuno.

Da quel momento Hong Kong è stato un crescendo di proteste, fino a quando, con una legge d’emergenza fatta ad ottobre, il governo aveva vietato ai manifestanti di poter tenere mascherine sul volto.

I dimostranti devono essere rilevati tramite le telecamere e puniti.

Dopo aver protestato per l’incostituzionalità della legge, ieri l’Alta Corte di Hong Kong si è espressa a favore dei manifestanti.

L’Alta Corte ha detto che il divieto imposto con la legge d’emergenza dalla governatrice Carrie Lam restringe i diritti di libertà delle persone in modo sproporzionato. C’è, quindi, violazione della Costituzione.

Oggi, a distanza di 24 ore dal verdetto dell’Alta Corte di HK, la Cina ha detto che solo lei può decidere se il ban sulle mascherine fosse incostituzionale o meno. In altre parole, l’Alta Corte di Hong Kong non è nessuno.

Signori… siamo davanti ad un momento ufficiale.

Lo stato di diritto di Hong Kong è stato disintegrato, o rovesciato se preferite.

Il caos in quella zona del mondo è solo agli inizi, e rischia seriamente di trascinare giù con se il resto del globo.

Hong Kong e la Cina non sono il Burkina Faso, con tutto il rispetto per il peso economico del Burkina.

La settimana scorsa avevo segnalato a chi segue il lavoro del nostro gruppo di ricerca sui mercati finanziari, in DM Lab, che entro il 12 novembre oro e argento avevano ogni numero a loro favore per generare un minimo importante.

Il minimo è arrivato come un orologio svizzero, il 12 novembre. E il motivo sospetto siano i grossi capitali di Hong Kong che si stanno spostando, alla ricerca di protezione.

Se questo è corretto, allora presto, molto presto, oro e argento continueranno la loro corsa verso l’alto.

Stessa cosa accadrà sulle criptovalute.

E in questo caso, considerato quanto è ancora piccolo questo mercato, potrebbe trattarsi di una vera e propria frustata verso l’alto. Tanto potente che tutti coloro che stanno scommettendo al ribasso contro Bitcoin, Ether & Company potrebbero azzerare il conto in un istante.

Chi ha capito cosa sta succedendo, oggi ha la possibilità di poter generare molta ricchezza.

Ma chi non comprende la delicata fase ciclica e storica in cui si trovano i mercati e la nostra società oggi, è destinato a vivere dei brutti momenti nei prossimi 12-24 mesi.

Chi vive ad Hong Kong, un paese in cui per le strade svolazzavano Ferrari e Lamborghini tutti i giorni e a tutte le ore, non avrebbe mai immaginato che nell’arco di pochi mesi avrebbe visto la sua città trasformarsi in un campo di battaglia con incendi e violenza ovunque.

Allacciate le cinture. A tratti potreste non essere in grado di riconoscere il mondo dei prossimi 12-24 mesi.

Lo spostamento di equilibri e di interessi è epocale. La storia sta per presentare il conto.
tratto da Desh Gold


 

GUIDA ALLA SCELTA DEL BROKER

Scritto da Redazione il 9 Ottobre 2019

Non è semplice scegliere un broker a cui decidere di affidare i propri soldi, ed è per questo che bisogna tener conto di una serie di aspetti che differenziano un broker serio ed affidabile dai ciarlatani.

Per aiutarci in questo difficile compito, noi troviamo ormai indispensabili le recensioni sui broker Continua a leggere »


 

Il Pecorino Romano è un formaggio italiano a denominazione di origine protetta, la cui zona di origine comprende la Sardegna, il Lazio e la provincia di Grosseto.
Il suo prezzo era pari alla metà del Grana Padano e un terzo del Parmigiano e questa diminuzione generale dei prezzi ha spinto masse Continua a leggere »


 

Ferroli inaugura il nuovo Centro Logistico Integrato

Scritto da Redazione il 8 Marzo 2019

Ferroli ha inaugurato il nuovo Centro Logistico Integrato, ampliando la propria sede di San Bonifacio. Con questo ampliamento Ferroli mantiene il primato di efficienza sul made in Italy all’estero. Infatti il gruppo Ferroli è presente in oltre 100 Paesi a livello mondiale.
Con l’inaugurazione del nuovo Centro Logistico Integrato si realizza una mission del Continua a leggere »


 


Il 2018 si è chiuso moderatamente in crescita per quanto riguarda l’export della moda maschile Italiana.
Questa la raccolta dati sull’export effettuata da Ego International per quanto riguarda la moda maschile al Pitti Uomo per l’anno appena passato.

Entrando nello specifico, i dati riportati Continua a leggere »


 

L’oro flette leggermente dopo la salita

Scritto da Redazione il 6 Febbraio 2019

I futures dell’oro, dopo aver raggiunto un massimo di periodo a 1326 dollari l’oncia il 31 di gennaio, hanno iniziato a flettere facendo lievitare una piccola perdita settimanale dato che il dollaro USA ha continuato una serie di guadagni.

L’oro per la consegna di aprile GCJ9, -0,10 -0.09%  sceso di $ 1, o dello 0,1%, Continua a leggere »